Seguici    
Accedi
 

Anima artificiale

In Giappone si stanno diffondendo ad una velocità impressionante i robot badanti, i robot camerieri, i robot da compagnia, i robot che eseguono complicati interventi chirurgici.
Oggi i robot presentano anche capacità cognitive e decisionali che tendono ad avvicinarsi alle nostre. 

Ma cosa può succedere se nei robot ‘immettiamo’ anche i sentimenti? E che dire se un domani i robot avessero una coscienza? Sarebbero nostri complici o nemici?

Questi e altri interrogativi sono affrontati nel corso della puntata con Giuseppe O. Longo, prof. emerito di teoria dell'informazione dell’Università di Trieste.
Christian Cipriani, professore associato del Sant’Anna di Pisa ci mostra come funziona una mano robotica in grado di leggere il pensiero e tradurlo in azione.

Vedi le altre puntate

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo