Seguici    
Accedi
 

Ataturk, padre dei Turchi

Nasce in Macedonia, ma diventa il volto simbolo della Turchia. Nazionalista, laico di ferro, amante dei costumi occidentali, che identifica col progresso, è la guida della riscossa turca.

E’ Mustafa Kemal, meglio noto con il nome che sceglie per sé: Ataturk, “il padre dei Turchi”. Un personaggio che il professor Luca Riccardi racconta con Massimo Bernardini a “Il Tempo e la Storia”, il programma di Rai Cultura.

Ataturk è il capo vittorioso nella guerra d’indipendenza e, con un’abilità strategica fuori dal comune, riesce a creare dalle ceneri dell’Impero Ottomano una nazione, la moderna Turchia, capace di giocare un ruolo cardine nello scacchiere internazionale.

Kemal rimodella le istituzioni turche e rinnova l’identità del suo popolo, con riforme tanto radicali che nessun altro paese è riuscito a compiere in un tempo altrettanto breve.

Quando, nel 1934, impone al suo popolo l’adozione dei cognomi come in Occidente, sceglie quello che lo fa diventare “il padre dei Turchi”. E così è ancora oggi considerato dai turchi, sempre sospesi tra islam e laicismo, tra oriente e occidente.

Vedi le altre puntate

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo