Seguici    
Accedi
 

Dario Fo: Clacson, trombette e pernacchie

Le prove aperte dello spettacolo di Dario Fo e Franca Rame Clacson trombette e pernacchi (1981) e un’ intervista al drammaturgo, vincitore del premio Nobel per la letteratura nel 1997.
Dario Fo nacque nel 1926 a San Giano, in provincia di Varese, dove fin da giovanissimo cominciò a interessarsi di teatro e in particolare dei caratteri delle maschere della commedia dell’arte. Dopo aver studiato architettura e arte, nel 1952 cominciò la sua fertile attività di attore e scrittore di opere teatrali satiriche, raggiungendo il successo di critica e pubblico con il radiodramma Poer nano (1954), un’originale versione della storia di Caino e Abele.
La satira politica trasgressiva e provocatoria delle rappresentazioni di Fo, fondate sulla straordinaria mimica grottesca e caricaturale dell’attore, ritrae gli aspetti più contradditori e spesso ingiusti della società italiana, invitando il pubblico ad una riflessione critica e razionale attraverso il riso.
Clacson trombette e pernacchi è una commedia sul terrorismo in cui Fo interpreta la parte di Gianni Agnelli, il quale, rapito da non si sa quale organizzazione terroristica, nella rappresentazione assume le sembianze del “magnifico signore” della Venezia del Cinquecento.

Vedi le altre puntate