Seguici    
Accedi
 

Didattica della letteratura 2.0, quando una passeggiata all`aria aperta batte i social

 

Ha ancora senso, nella scuola dei nativi digitali, la lettura delle opere della tradizione letteraria? Le tecnologie possono aiutare l’insegnamento della letteratura? Cosa significa insegnare letteratura nell’era digitale? Ma soprattutto, in che posizione si trova l'Italia e la scuola italiana, nel cammino del rinnovamento?

Con Simone Giusti, docente e consulente di politiche dell’istruzione, della formazione e dell’orientamento, e autore per Carocci di un importante libro Didattica della letteratra 2.0 che fa finalmente il punto sulla questione dello studio e dell'apprendimento della letteratura (e delle humanities in generale) in un'epoca che sembra ipertecnologizzata, prendendo in considerazione studenti, docenti, strutture, infrastrutture e normative europee. Abbiamo parlato con lui dello stato dell'arte: a che punto sono le scuole italiane, che approccio hanno i docenti?, ma soprattutto abbiamo cercato di vedere la scuola 2.0 dal punto di vista degli studenti, e abbiamo scoperto che spesso per esempio una passeggiata all'aria aperta è ancora preferita a un'ora sui social.

Vedi le altre puntate