Seguici    
Accedi
 

Duomo di Firenze: Il regesto della cupola di Filippo Brunelleschi

Filippo Brunelleschi (Firenze, 1377 - 15 aprile 1446) riuscì a realizzare la cupola della cattedrale di Santa Maria del Fiore di Firenze ideando uno stratagemma architettonico rivoluzionario e scientificamente ineccepibile, che gli consentì di realizzare l’ambizioso progetto della cupola, che è tuttora la più grande del mondo, con una diagonale interna misurante quarantacinque metri.
L'architetto Massimo Ricci, esperto di storia dell’architettura, ricostruisce la tecnica messa in opera da Brunelleschi per innalzare le imponenti pareti della cupola senza l’aiuto di alcuna struttura portante. Con l’uso di apposite corde, l’architetto fiorentino riuscì a disporre ciascun mattone, disposto con il caratteristico orientamento “a spina di pesce” fino alla sommità della cupola senza interferire con le leggi di statica determinanti la sua stabilità.
Poiché Brunelleschi non lasciò alcun disegno progettuale, tale procedimento rimase a lungo sconosciuto e nel tempo si alimentarono le più straordinarie leggende nel tentativo di comprenderne la logica.

Vedi le altre puntate