Seguici    
Accedi
 

Economia emotiva

Se l’uomo è un essere irrazionale, perché quando si parla di economia si dà per scontato che le sue scelte siano dettate dalla ragione? 

Matteo Motterlini, professore di filosofia della scienza a Milano, ci parla della neuroeconomia, una scienza relativamente recente che promette di rivoluzionare le teorie economiche classiche che finora hanno comandato.

Studiando il cervello dell’uomo, è possibile indagare il nostro rapporto col denaro: la paura di perdere soldi, l’eccitazione di un guadagno immediato, il senso di colpa per aver speso troppo, lo shopping compulsivo...
Tutti meccanismi neurologici che possono spiegarci molto dei nostri comportamenti economici e aiutare i governi a formulare strategie politiche e finanziarie più giuste ed efficienti.

Vedi le altre puntate

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo