Seguici    
Accedi
 

Fernando Rotondo: l`editoria per ragazzi in Italia

Dal convegno "Il battello a vapore- Letteratura per i ragazzi in Italia"  (Verbania 1998): parla Fernando Rotondo, storico e studioso di letteratura per l'infanzia. La nascita ufficiale della letteratura per bambini nel nostro Paese si colloca dal 1881 al 1886, quando vengono pubblicati "Pinocchio" di Carlo Collodi, "Cuore" di Edmondo De Amicis e i romanzi di Salgari. Fino al secondo dopoguerra, la letteratura per l'infanzia ha seguito questi due filoni: quello "pinocchiesco", allegro e divertente, e quello pedagogico e moralistico di stampo deamicisiano. Con Gianni Rodari (1920-1980), iniziano a comparire storie quotidiane, con protagonisti personaggi comuni, a tratti con una valenza fantastica. Nel 1981, la prima collana specifica per bambini, "Le letture" della casa editrice EL. All'inizio degli anni Novanta, esplodono gli editori che pubblicano libri per ragazzi, di autori italiani e stranieri. Nuovi sono anche i temi trattati: la memoria del passato, che ci aiuta a comprendere il presente e ci prepara al futuro, i rapporti con gli altri, l'attualità di alcuni problemi come la violenza sessuale, l'emarginazione, il razzismo.

Vedi le altre puntate