Seguici    
Accedi
 

Giovanni Biondi: il mondo della scuola non può rimanere fermo

 

Giovanni Biondi, presidente Indire e direttore scientifico formazione Giunti Scuola, ci ha parlato dell’impatto del piano di formazione triennale varato dal Miur nel 2016 e della profonda trasformazione in atto nella scuola italiana: il passaggio dal modello didattico basato sulla lezione frontale a un modello di apprendimento più aperto basato sulla formazione degli strumenti. Il nodo cruciale per sviluppare al meglio questo passaggio secondo Giovanni Biondi passa proprio per la formazione degli insegnanti e delle loro competenze professionali. In questo appaiono cruciali la costruzione del portfolio iniziale degli insegnanti e l’istituzione della figura del “tutor” che accompagna gli insegnanti appena assunti in servizio nel cosiddetto “anno di prova”, all’interno di un quadro strategico che tenga conto appunto del cambiamento del modello educativo, ma anche e soprattutto l’aggiornamento continuo e costante.

Vedi le altre puntate