Seguici    
Accedi
 

Giovanni Russo racconta Ennio Flaiano

 

Giovanni Russo (Salerno, 1925 - Roma, 2017) scrittore civile, autore di saggi come Baroni e Contadini, vincitore del Premio Viareggio, L'Italia dei poveri e giornalista del «Mondo» e del «Corriere della Sera», in questa intervista racconta il suo amico Ennio Flaiano, al quale nel 1990 aveva dedicato un libro, Flaianite.
Ennio Flaiano (Pescara, 1910 – Roma, 1972) scrittore, giornalista e sceneggiatore di film come I Vitelloni e La dolce vita aveva uno sguardo satirico sulla società italiana, di cui mise in evidenza i difetti del costume e spesso viene citato, sottolinea Giovanni Russo, da chi ignora la sua vasta produzione, solo per i celebri motti di spirito.
Flaiano creò insieme a Pannunzio il “gusto” «Mondo», il giornale liberale di sinistra, che costituisce uno degli episodi culturali più importanti d’Italia dal 1949 al 1966, del quale fu redattore capo e in particolare, racconta Giovanni Russo, aveva una particolare abilità nello scegliere le fotografie che pubblicava e alle quali riusciva a dare l'autonomia di un racconto.
Ennio Flaiano ha rappresentato quella civiltà o società letteraria che negli anni ’60 riuniva, oltre che nelle redazioni editoriali anche nei caffè, intellettuali come Ercole Patti, Vitaliano Brancati, Roberto Rossellini, Federico Fellini.

 

Vedi le altre puntate