Seguici    
Accedi
 

Identità perdute

Nei telefilm americani vengono chiamati tutti John Doe, da noi sono i “morti senza nome", cadaveri che non possono essere identificati, perché di essi non rimangono che pochi resti o semplicemente perché nessuno viene a reclamarli.

All’Università Statale di Milano, esiste il Labanof, laboratorio di antropologia e odontologia forense: a dirigerlo è l’ospite di Nautilus, la professoressa Cristina Cattaneo che ci parla di come dalle ossa si possa ricostruire il profilo biologico di un defunto e ci mostra com’è stato risolto un caso di cronaca grazie al lavoro degli antropologi forensi.

Visitiamo anche il Labanof a Milano, dove il dottor Davide Porta ci fa vedere come si può ricostruire il volto di uno sconosciuto a partire dallo scheletro

Vedi le altre puntate

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo