Seguici    
Accedi
 

Il contagio dello sbadiglio

Perché sbadigliamo resta ancora oggi uno dei misteri della scienza.
Lo sbadiglio è un gesto involontario che compiamo per vari motivi: fame, sonno, stress, persino imbarazzo. 

Sbadigliamo per ossigenare il cervello? Per rilassarlo?
Non c’è ancora alcuna certezza.
Di certo però sappiamo che è pressoché impossibile resistere a uno sbadiglio quando lo vediamo compiere, addirittura sbadigliamo solo a sentirne il suono.

Elisabetta Palagi, primatologa dell’Università di Pisa, conduce studi molto interessanti su alcune scimmie e sull’uomo, da cui emerge un rapporto stretto tra contagio dello sbadiglio e grado di affinità tra i soggetti che si sbadigliano in faccia l’un l’altro: più forte è l’empatia con la persona che sbadiglia, tanto più ci contagerà.

Vedi le altre puntate

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo