Seguici    
Accedi
 

Indagine sul gene scomparso

Il 24 marzo del 1976, in seguito ad un colpo di stato, si instaura la dittatura in Argentina. Circa 30.000 persone, tra dissidenti o presunti tali, scompaiono nel nulla: sono loro i desaparecidos, tristemente noti in tutto il mondo.

Le madri di questi giovani scomparsi non si arrendono: se nulla possono più sapere circa la fine dei propri figli, sanno - e vengono a sapere - che in vita potrebbero esserci i loro nipoti. Bambini che piccolissimi sono stati affidati ai militari e a coppie di loro amici impossibilitati ad avere figli. Ma come possono dimostrare la consaguineità con quei piccoli solo sulla base di segnalazioni, spesso anonime?

Genetisti e scienziati di tutto il mondo si attivano per studiare il Dna e fornire prove certe di legame parentale tra nonni e nipoti. Nasce così l’indice di abuelidad, vale a dire l’insieme delle prove scientifiche inconfutabili per dimostrare la consaguineità anche in assenza di madre e padre. Le abuelas (nonne) di Plaza de Mayo continuano la loro battaglia genetica ancora oggi: su 500 bambini, ne mancano all’appello ancora circa 400.

Vedi le altre puntate

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo