Seguici    
Accedi
 

Info.eco - La Salvaguardia delle Acque Marine

Ivan Bacchi ci guida nella scoperta del patrimonio marino italiano, messo seriamente a rischio dai crimini ambientali commessi ai danni del nostro mare.

Le Forze dell’Ordine e le Capitanerie di Porto italiane, nel 2010, hanno registrato ben 12.000 infrazioni ai danni del mare, con una media di 33 al giorno.

Secondo il Rapporto Marenostrum 2011 di Legambiente, i principali crimini ai danni delle acque marine sono l’abusivismo edilizio sul demanio marittimo, gli scarichi fognari non depurati, le trivellazioni off shore di petrolio, la pesca di frodo.

Le Regioni a cui va la maglia nera per i reati accertati sono la Campania* (15,8% sul totale), la Sicilia (15,3% sul totale), la Calabria (14,8%) e Puglia (12,7%). Prima tra le Regioni del Nord la Liguria (6,9%) mentre al Centro il Lazio (6,2%) supera di poco la Toscana (5,2%)

Il confronto tra il 2009 e il 2010 è poco confortante: il totale dei reati ai danni del mare è aumentato del 32,2%, con una concentrazione massima nel settore dei depuratori, scarichi fognari ed inquinamento da idrocarburi, nel quale si è registrato un aumento del 44,3%. Solo due terzi del servizio di rete fognaria italiana è provvisto di sistemi di depurazione e trattamento delle acque: tra questi,  circa l’80% è conforme alle più recenti normative europee. Avremmo dovuto saldare questo nostro gravoso ritardo entro il 1998 e invece, abbiamo incassato l’ennesima procedura di infrazione a livello comunitario.

Uno dei requisiti minimi previsti dalla legge è l’abbattimento della sostanza organica attraverso il ciclo secondario di trattamento dei reflui: ben 143 città medio grandi o sono prive di impianti in grado di garantire questo trattamento o non riescono a garantire la gestione dei differenti carichi a seconda delle stagioni. Alcune città, addirittura, risultano totalmente sprovviste di collegamenti ad impianti fognari adeguati. Tutto questo ha come risultato diretto l’inquinamento di origine organica che, attraverso fiumi e laghi, arriva direttamente nel nostro mare.

Vedi le altre puntate

scuola.eco

info.eco

arte.eco

info.eco

arte.eco

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo