Seguici    
Accedi
 

Jonathan Coe: il nostro horror quotidiano

Nel suo più recente romanzo, Numero undici, Storie che testimoniano la follia (traduzione di Mariagiulia Castagnone, Feltrinelli) Jonathan Coe esprime tutto il suo disagio per la piega che ha preso l’Inghilterra contemporanea. La protagonista Rachel è una giovane donna che si è appena laureata brillantemente e che annaspa alla ricerca di una strada. Il libro si apre con due episodi legati alla sua infanzia: due vacanze a casa dei nonni a Beverly caratterizzate da momenti di panico. Raccontando con la consueta bravura due momenti di ordinario terrore nella vita di una bambina Coe introduce il tema che gli sta a cuore: la trasformazione della sua Inghilterra in un paese spaventoso, dominato da pochi ricchi irresponsabili che affamano gli altri. Rachel si trova a fare da istitutrice alle gemelle di un miliardario e della sua bizzosa seconda moglie (questa, non contenta di far volare con aereo privato l'insegnante a Losanna per spiegare due equazioni alle bambine, costringe gli operai a scavare undici piani sotto il suo mega appartamento al centro di Londra per avere più spazio). Finale ricco di effetti speciali, ma anche la capacità di costruire personaggi secondari di grande spessore, come la nonna di Rachel o la sua amica Allison.

Jonathan Coe è intervenuto al Festivaletteratura di Mantova. L’abbiamo incontrato a Palazzo Castiglioni.

 

Jonathan Coe è nato a Birmingham nel 1961, si è laureato a Cambridge e a Warwick, vive a Londra. Ha scritto tre biografie (di Humphrey Bogart, James Stewart e B.S. Johnson) e numerosi romanzi. Con Feltrinelli ha pubblicato: La famiglia Winshaw (1996), La casa del sonno (1998; audiolibro Emons-Feltrinelli, 2013), L’amore non guasta (2000), La banda dei brocchi (2002), Donna per caso (2003), Caro Bogart. Una biografia (2004),Circolo chiuso (2005), La pioggia prima che cada (2007), Questa notte mi ha aperto gli occhi (2008), I terribili segreti di Maxwell Sim (2010), Come un furioso elefante. La vita di B.S. Johnson in 160 frammenti (2011), Lo specchio dei desideri (2012), Expo 58 (2013), Disaccordi imperfetti (2015), Numero undici. Storie che testimoniano la follia (2016).

Vedi le altre puntate