Seguici    
Accedi
 

La guerra dei 30 anni

E’ l’ultima delle guerre di religione che si svolge in Europa. Dura 30 anni, dal 1618 al 1648. Ed è proprio così che viene definita: la Guerra dei 30 anni. E’ una guerra devastante che costerà milioni di vite umane. I territori più colpiti sono le regioni tedesche che formano il Sacro Romano Impero, ma il conflitto coinvolge tutte le grandi potenze europee.

A “Il Tempo e la Storia” - il programma di Rai Cultura, Massimo Bernardini ne parla con il professor Lucio Villari.

Le cause della guerra sono legate alle tensioni presenti nei paesi del centro Europa dopo la riforma luterana e la pace di Augusta, ma le sue conseguenze saranno fondamentali per il futuro non solo dell’Europa ma dell’intero pianeta.

Con la “guerra dei 30 anni” cambia, infatti, il modo di combattere, cambiano le tecniche di guerra e la formazione delle milizie, che da truppe mercenarie si trasformano in eserciti regolari, e si definisce un nuovo e duraturo assetto politico e religioso dell’Europa, con la divisione netta tra paesi cattolici e paesi protestanti.

Vedi le altre puntate

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo