Seguici    
Accedi
 

La legge di Ohm

Il 5 dicembre 1827 il fisico tedesco George Simon Ohm (Erlangen 1789-Monaco di Baviera 1854) enunciò la legge sulla resistenza elettrica. Con la pubblicazione dello studio Die galvanische Kette, mathematisch bearbeitet (Il circuito elettrico, trattato matematicamente), definì i concetti di intensità di corrente e di forza elettromotrice formulando la legge che porta il suo nome e che ebbe un ruolo fondamentale nello sviluppo dell'elettrotecnica: "L’intensità di una corrente elettrica è direttamente proporzionale alla forza elettromotrice ed inversamente proporzionale alla resistenza del conduttore ( E = RI )”.

Con grafici, animazioni ed esperimenti di laboratorio il video spiega il concetto di resistenza e la legge di Ohm. La resistenza è l’ostacolo che il conduttore interpone al passaggio della corrente continua, ed è definibile come il rapporto tra la differenza di potenziale e l’intensità della corrente, misurabile in ohm. La legge di Ohm stabilisce che in un circuito a corrente continua l’intensità di corrente è direttamente proporzionale alla differenza di potenziale elettrico e inversamente proporzionale alla resistenza.

Questa serie di unità audiovisive, realizzata da Rai Educational in coproduzione con l’UER (Unione Europea di Radiotelevisione), affronta i grandi argomenti delle scienze fisiche, chimiche, biologiche e matematiche con un linguaggio rigoroso e nello stesso tempo divulgativo.

Vedi le altre puntate