Seguici    
Accedi
 

La realtà delle ricercatrici italiane

Dal direttore dei Laboratori Nazionali del Gran Sasso, Lucia Votano, al premio nobel per la medicina, Rita Levi Montalcini, il servizio raccoglie le testimonianze di alcune fra le donne in Italia che si sono affermate ai livelli di carriera più elevati in un mondo che vede ancora una netta prevalenza degli uomini nei ruoli dirigenziali della ricerca italiana. “Effettivamente, non siamo in tante, come donne”, ammette Lucia Votano, che trascorre le sue giornate nel più grande laboratorio sotterraneo del mondo in compagnia di neutrini, protoni e raggi cosmici ed è chiamata a gestire un bilancio di 8 milioni di euro all’anno. I dati sulla presenza delle donne nel mondo della ricerca in Italia parlano di una maggioranza del 51,7% a livello di dottorato di ricerca, che scende a circa un terzo nel passaggio dall’università alla ricerca in laboratorio e quindi sprofonda a un decimo nei ruoli dirigenziali. “La donna”, afferma Rita Levi Montalcini, “non è ancora aiutata come si dovrebbe.”

Vedi le altre puntate