Seguici    
Accedi
 
 La scuola della conoscenza: Bari, 31 gennaio

La scuola della conoscenza: Bari, 31 gennaio

La trasformazione in corso nella scuola è guidata, tra le altre, da due necessità: da un lato rispondere a nuovi fabbisogni di competenze per educare alla complessità, dall’altro supportare processi di apprendimento formali e informali avvalendosi delle opportunità introdotte dal digitale.

In questa cornice si svolgerà il 31 gennaio l'evento “La Scuola della Conoscenza - Docenti e altri protagonisti del cambiamento digitale tra saperi, competenze, informazione e lavoro” (Bari - Impact Hub, Fiera del Levante) organizzato da Abylia e Impact Hub: un’occasione di confronto tra docenti, studenti, genitori, imprenditori, innovatori e decisori pubblici su proposte concrete per la trasformazione della scuola, tra analogico e digitale. Il docente è chiamato ad acquisire nuove competenze per sostenere l’innovazione nella scuola, attraverso l’adozione di metodi e modelli didattici non lineari e supportato da strumenti di lavoro abilitanti. Il progetto di ricerca “ILEARNTV Anytime Anywhere” co-finanziato dal MIUR, ha delineato un modello ecosistemico di scuola e ha portato allo sviluppo di un ambiente digitale – Abylia - che consente la condivisione e l’organizzazione sistematica di contenuti didattici prodotti dai docenti e da tutti gli attori in relazione con la scuola - studenti, genitori, imprese, associazioni e istituzioni.   
Abylia è oggi in fase di sperimentazione. Attraverso le sue funzionalità, Abylia facilita l’organizzazione e la gestione di contenuti digitali prodotti in formati diversi, rende possibile la collaborazione tra autori, abilita la produzione di nuovi contenuti esportabili in formati multipli e coerenti con gli standard della didattica digitale.  
I risultati del progetto per un confronto sui possibili scenari di trasformazione della scuola, con particolare riferimento alle nuove opportunità offerte dal digitale saranno al centro dell’ evento del 31 gennaio promosso da LATTANZIO Advisory, Abylia, ENEA, Nexera e Università di Cagliari, partner del progetto di ricerca.

Vedi le altre puntate