Seguici    
Accedi
 

L`attività di coordinamento del Miur all`interno del Comitato Edufin: Paolo Sciascia

Tra i promotori del Mese dell'Educazione finanziaria vi è anche il Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca, membro anche del Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria. L'azione del Miur, si svolge come attività di coordinamento con i vari partner, per indirizzare le scuole verso l'ampia offerta formativa presente sul territorio. Tale attività, come ci illustra Paolo Sciascia, dirigente del Miur, si realizza attraverso uffici centrali e territoriali che si occupano di stabilire contatti forti con i partner per indirizzare le scuole e creare delle reti di scuole interessate in questo settore e consentire l'adesione informata a questi programmi didattici. E' un compito di coordinamento delle varie attività, di individuazione di quali siano le iniziative più adatte ai bisogni dei vari ordini di scuola, di valutazione del materiale didattico e di confronto con tutti i partner, per consentire che alle scuole arrivi un'offerta formativa più adatta possibile alle esigenze dei vari territori.

"La scuola riveste quindi un ruolo fondamentale perché è da qui che comincia l'educazione finanziaria- sottolinea Sciascia- far aumentare la consapevolezza della cittadinanza su questi temi, vuol dire partire dai giovani, anche dai più piccoli, per spiegare attraverso una successione di concetti via via più articolati, come si gestisce il risparmio, come ci si approccia ai prodotti finanziari, tutte decisioni che poi da adulti ciascuno di noi è tenuto ad assumere nell'ambito della famiglia, del proprio lavoro: sono nozioni importanti con cui si cresce e con cui si deve affiancare la crescita dello studente, del giovane".

Vedi le altre puntate