Seguici    
Accedi
 

Mani pulite. Fine della Iª Repubblica

È il 17 febbraio 1992 quando Mario Chiesa, esponente del Partito socialista milanese e presidente del Pio Albergo Trivulzio, uno storico ospizio di Milano, viene arrestato dopo aver incassato una tangente in cambio della concessione di un appalto. È il primo atto di un’inchiesta che prenderà il nome di Mani Pulite e sconvolgerà il mondo politico e imprenditoriale italiano.

Dall’indagine - condotta dal cosiddetto Pool di Milano, guidato dal Procuratore Capo Francesco Saverio Borrelli e di cui fanno parte i pubblici ministeri Antonio Di Pietro, Gherardo Colombo e Piercamillo Davigo - emerge un sistema di corruzione profondo e ramificato. Nel giro di due anni l’inchiesta travolge gran parte della classe politica italiana e del mondo imprenditoriale. Un ciclone giudiziario che segna la fine della I repubblica e dei partiti che ne hanno fatto la storia.

Mani pulite. Fine della Iª Repubblica
con Giovanni De Luna
di Roberto Fagiolo

Vedi le altre puntate

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo