Seguici    
Accedi
 

Maram al-Masri: una ferita che sanguina

La poetessa siriana Maram al-Masri ha partecipato alla serata sulle donne del Festival di Massenzio Letterature 2013. In quest’occasione ha letto versi dalla sua raccolta inedita Cammina nuda la libertà dedicati al suo martoriato paese, preceduta e seguita dalla musica di Women in Quartet. 

Maram al-Masri è nata nel 1962 a Lattakia (Siria). Vive a Parigi dal 1982. Dopo un primo libro pubblicato nel 1984 a Damasco dal titolo Ti minaccio con una colomba bianca, presso la casa editrice del Ministero dell’ Educazione, ritorna alla poesia con Ciliegia rossa su piastrelle bianche, pubblicato a Tunisi dalle Edizioni L’Oro del Tempo nel 1997. Il premio del Forum culturale libanese in Francia le è stato attribuito nel marzo 1998. Molte sue poesie sono state tradotte e pubblicate in riviste, in spagnolo, francese, inglese, tedesco, italiano, corso e turco. Il suo terzo libro Ti guardo, pubblicato originariamente a Beirut nel 2000 (e poi in Francia e in Spagna) è stato pubblicato nell'agosto del 2009 da Multimedia Edizioni (traduzione dall'arabo di Marianna Salvioli). La sua poesia è inserita nel volume Non ho peccato abbastanza. Antologie di poetesse arabe contemporanee (Mondadori, 2007). Maram al-Masri ha partecipato a numerosi festival internazionali di poesia in tutto il mondo. A novembre 2009 e febbraio 2010, è stata ospite di Casa della poesia per una serie di letture e presentazioni per il suo libro Ti guardo. Il suo libro Anime scalze, pubblicato in Francia da Le Temps des Cerises è stato pubblicato presso Multimedia Edizioni / Casa della poesia.  

Vedi le altre puntate