Seguici    
Accedi
 

Maria Montessori: la casa dei bambini

Siamo all’interno della Casa dei bambini, struttura educativa fondata da Maria Montessori (Chiaravalle, Ancona 1870 – Noordwijk, Olanda 1952).
Secondo la grande pedagogista, la scuola deve consentire il libero svolgimento delle attività del fanciullo, mediante la libertà di sviluppo, l’indipendenza e la disciplina attiva. La libertà del bambino deve avere come limite l’interesse collettivo e come forma l’educazione alle buone maniere. È necessario aiutare il bambino a conquistare la libertà, mettendolo in condizioni di raggiungere l’indipendenza in tutte le attività quotidiane. Il segreto del successo è la precisione con cui tutti gli atti devono essere compiuti, il non eseguire alcun gesto superfluo ha, come risultato, la grazia dei movimenti: le immagini mostrano alcuni bambini che compiono esercizi sull’equilibrio per perfezionare il movimento.
Sono analizzati, inoltre, lo sviluppo sensoriale, il tatto, la vista e l`udito, lo sviluppo cognitivo, l`avviamento all`aritmetica e i meccanismi della scrittura.
 

 

Per approfondimenti

Le prime Case dei bambini a Roma tra il 1907 e il 1914

Apprendimento e lavoro nell' era digitale

Il Bauhaus si tinge di Montessori

Dentro l’educazione cosmica

Il cittadino dimenticato

Principi e pratica dell’educazione

Costruire la scienza della pace

Vedi le altre puntate