Seguici    
Accedi
 

Nautilus - Il bello e il gusto

Nella seconda puntata della settimana, con Federico Taddia ritroveremo Stefano Faravelli, che ci racconterà di alcuni dei suoi viaggi, tramite i suoi taccuini, interamente disegnati a mano. Sono dei Carnet de Voyage, “una forma di tecnologia arcaica, che nasceva nelle tasche dei pittori. E' l’incontro tra immagine e scrittura, quest’ultima già di per sé un’arte. Le cose che incontri lungo la strada finiscono tra le pagine, è inimmaginabile vivere e viaggiare senza taccuino. Disegnare per me è un’esperienza di vita, conoscenza intima e personale di qualcosa che passa per la mia mano. Quando disegno qualcosa, io divento quella cosa”. Sono i suoi taccuini dipinti. Ad ora una cinquantina.

Vedi le altre puntate

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo