Seguici    
Accedi
 

Nautilus - Nuove felicità

Infine, parleremo di nuove forme di felicità, di felicità diversa, quella apparente, procurata dalle droghe. Giorgio Di Lauro ci spiega che “l’uomo ha sempre cercato cose che lo aiutassero nella ricerca della felicità. Con la droga, la felicità è apparente, smette quando passa l’effetto e restano i problemi”. Alessandro Bergonzoni, in collegamento, ci dà il suo parere “la felicità è la sostanza stupefacente che è in noi. Arte musica e teatro rendono più forte la felicità dell’animo, ma questo ormai non interessa a nessuno. La felicità dovrebbe essere creazione, noi siamo dei fili, siamo collegati costantemente, gli esempi sono finiti, dovremmo essere noi gli esempi. La felicità è motore e benzina, una parte divina che spesso dimentichiamo. Bisogna lavorare sull’anima”. I Boy Scouts ci danno il loro prezioso contributo di ragazzi sani: “La nostra felicità non è legata allo sballo, ma alle piccole cose quotidiane che non finiscono quando torni a casa. Noi cerchiamo di far vedere ai ragazzi un’alternativa”.  Su questo, Girogio Di Lauro non può che essere d’accordo: “Cerchiamo di combattere l’ignoranza con la peer education - educazione alla pari - l’interazione con altri ragazzi dà molto supporto”. Infine, Bergonzoni, alla domanda “sei felice?”, risponde “Anche” e chiude così - alla sua maniera - la settimana di Nautilus.

Vedi le altre puntate

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo