Seguici    
Accedi
 

Nautilus - Razzismo e Seconda generazione

Cosa succede quando si nasce in Italia da genitori stranieri? Succede che per la prima volta una generazione nasce da un contesto e cresce in un altro. Questo, in via teorica, dovrebbe portare arricchimento, curiosità, scambio. Oggi cercheremo di capire se è davvero così. “Se sei nato in Italia, sei italiano. Dire seconda generazione dà l’idea di seconda categoria. L’origine non si attacca alla terra. Identità italiana o francese non esiste, ma esiste l’identità personale”. Così Lilian Thuram apre il dibattito sul tema delle seconde generazioni con Esmeralda, giovane tunisina di Caserta e redattrice di "Yalla Italia", che, al contrario, non ha problemi a definirsi così: “io mi sento metà e metà”.  Esmeralda ci parlerà anche della condizione delle donne di seconda generazione, “l’uomo ha più facilità ad essere accettato, la donna deve operare una negoziazione in modo diverso, in Italia e nel paese di origine”. Ci darà il suo punto di vista anche la professoressa Elena Pulcini, “c’è una tendenza individualistica nelle democrazie occidentali, accanto al forte bisogno di legame, un'ossessione del noi, che si contrappone al loro da combattere. Invocare l’integrazione non vuol dire che sia facile, il problema non è negare quest’inquietudine, ma rompere l’identità. L’altro è dentro di noi".  Sebastiano Pucciarelli scoverà per noi notizie e curiosità dalla rete. 

Vedi le altre puntate

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo