Seguici    
Accedi
 

Nautilus - Sporcarsi le mani. Volontariato

Questa settimana Nautilus approfondisce il tema dell’impegno civile. In particolare, cercheremo di capire come “sporcarsi le mani”  e Federico Taddia condurrà il dibattito con chi lo fa quotidianamente. Nella puntata di oggi parliamo di volontariato. Opinione del sociologo Riccardo Grassi è che “in passato si faceva volontariato per rispondere a degli ideali politici, oggi approcciare ad esso è un modo per mettere alla prova le proprie competenze e per acquisirne altre che serviranno per la vita”.  Serve però costanza, dedizione, perché aiutare il prossimo è un impegno, non un evento sporadico. Stefano Iandiorio, Presidente del Centro Servizi Volontariato della Provincia di Avellino, definisce i volontari “promotori della giustizia sociale”. Iandiorio ci parlerà del volontariato 2.0: “sui social network si trovano le indicazioni su come e quando offrire i propri servizi, è un modo per arrivare ai giovani. L’altruismo è presente in ognuno di noi; bisogna solo farlo uscire, bisogna desiderare come e quando dare”. I ragazzi del Quartiere Intelligente ci parleranno della loro attività di ricerca su nuovi modelli di sviluppo urbano, con l’obiettivo di “creare un legame tra il  cittadino e il quartiere, mettere le mani in pasta per dare vita ad una comunità sostenibile.” Sebastiano Pucciarelli ci mostrerà come i social network siano uno strumento ormai fondamentale per coinvolgere i giovani e far conoscere attività e servizi.

Vedi le altre puntate

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo