Seguici    
Accedi
 

Nautilus - Tempo e memoria

Per Nautilus, la parola chiave della settimana è memoria. Insieme a Federico Taddia e ai suoi ospiti, cercheremo di capire il significato di questa parola enorme, colma di contenuti legati alla vita e all'anima delle persone e della collettività, come poterla raccontare e conservare. Con Massimo Bernardini - in collegamento da Roma - parleremo del rapporto tra tempo e memoria, partendo proprio dal suo nuovo programma “Il Tempo e la Storia”. Per Bernardini, l'obiettivo è "raccontare pezzi lontani dal presente, poiché siamo tutti schiacciati dal presente. Il ruolo della televisione è fondamentale, perché fornisce elementi visivi, stando attenti ad essere plausibili a livello storico ed usando però un linguaggio moderno e televisivo. Nel racconto di avvenimenti storici, il ritmo è molto importante, ma non bisogna ridurre tutto il racconto della realtà alla sola emozione”

Federico Taddia parlerà poi con Valentina Vaio, Fondatrice di "Memoro – La Banca della Memoria", un'associazione nata dalla volontà di Valentina insieme a tre amici, con l'idea di raccogliere esperienze e racconti di vita, in formato audio e video, di persone nate prima del 1950. Dai nostri studi di Napoli, Valentina ci racconterà di come sia nato questo archivio, oggi costituito da 12.000 video, e costantemente in evoluzione. Il tutto, naturalmente, si è dovuto misurare con le difficoltà dell'inizio, “la prima persona che ho intervistato è stata mio padre", e con quelle che ancora oggi bisogna quotidianamente superare, “cercare di farsi raccontare anche qualcosa di diverso dalla guerra, i sentimenti prevalenti in questi racconti sono di semplicità”.

Vedi le altre puntate

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo