Seguici    
Accedi
 

Nautilus - Viaggio. Turismo di ieri, turismo di oggi

Questa settimana, Nautilus ci porta in viaggio, nel tempo, in ogni direzione, per capire insieme come questo sia cambiato nei decenni, cosa ha conservato del passato e come si rinnovi oggi, alla luce delle nuove tendenze. Federico Taddia ospita in studio Claudio Visentin, Docente di Turismo presso l’Università Italiana in Svizzera ed ideatore di “La scuola del viaggio”. Ancora, dialogherà con i protagonisti di Nautilus, un volto noto della tv, Syusy Bladi, colei per la quale i viaggi sono diventati un lavoro; il nostro viaggio non potrà che iniziare proprio con il racconto delle sue avventure: “ho girato tutto il mondo, ma a chi mi chiede qual è il posto più bello, io rispondo l’Italia”. Claudio Visentin ci dà subito dei cenni storici: “negli anni ‘30 dell’800, il viaggio diventa turismo, grazie anche alla rivoluzione industriale. Anche il turismo è cambiato nel tempo; per esempio, prima la gente andava al mare d’inverno e in montagna d’estate, poi Coco Chanel lanciò la moda dell’abbronzatura e le cose si sono invertite”. Tornando ai giorni nostri, in questo parallelo tra passato e presente, Visentin continua affermando che “la rete ha cambiato tutto il panorama del turismo, internet ha stravolto tutto. Il fatto di poter acquistare un biglietto aereo on line, assumendosene tutti i rischi, ti mette nella prospettiva che anche un imprevisto può divenire un biglietto per qualcosa d’altro. La grande novità, poi, è che la gente recensisce il proprio viaggio, e questa è una rivoluzione”. Secondo Syusy Bladi, un’altra grande rivoluzione dei giorni nostri è il caso, “è fondamentale, è la caratteristica del viaggiatore che va in giro. Sconvolgere un tour è importantissimo, il vero viaggio è durante”. Prezioso, ancora, sarà il contributo al dialogo da parte di un gruppo di ragazzi che ci racconteranno la loro esperienza all’estero, tramite Intercultura.

Vedi le altre puntate

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo