Seguici    
Accedi
 

Nelson Goodman. Il paradosso. Aforismi

Nel filmato, tratto dall’Enciclopedia multimediale delle scienze filosofiche, il filosofo della scienza e logico statunitense Nelson Goodman (Somerville 1906 - Needham, Massachusetts 1998), interrogato sui limiti dell'induzione, risponde esponendo l'argomento che prende da lui il nome di "paradosso di Goodman".
Se si sono osservati fino ad un certo momento sempre smeraldi verdi, sostiene lo scienziato, si può formulare per induzione una generalizzazione secondo la quale: "Tutti gli smeraldi sono verdi", senza tuttavia rendersi conto che la regolarità osservata presuppone l'uso del predicato "verde".
Immaginiamo adesso di chiamare "blerde" gli smeraldi verdi osservati fin qui e tutti quelli blu che troveremo d'ora in poi. Allora se tutti gli smeraldi esaminati sono risultati verdi, essi sono anche "blerdi".
Questo significa che non si può stabilire se siano verdi o blerdi solo in base all'osservazione. L'utilizzabilità di un predicato piuttosto di un altro ai fini della previsione dipende dal grado di "incorporazione" nel linguaggio, che ne permette la proiettabilità nel futuro. Questa è molto alta per il predicato "verde", nulla per "blerde". Dunque, se uno smeraldo è verde o blerde non è una questione di fatto, ma di "come la mettiamo".

Vedi le altre puntate