Seguici    
Accedi
 

Ottomani: la fine di un impero

Parlare di Medio Oriente ha sempre voluto dire civiltà millenarie e paesaggi mozzafiato, oggi è soprattutto guerre e conflitti insanabili. Ma per molti secoli non è stato così. Durante il dominio degli ottomani gli scenari erano molto diversi. Dopo la prima guerra mondiale il grande impero ottomano si disintegra lasciando un vuoto geopolitico difficile da colmare. Nella puntata de Il Tempo e la Storia con il professore Ernesto Galli Della Loggia, il racconto della caduta di uno dei più grandi imperi che la storia abbia mai conosciuto, un impero che al suo apice si estende dalle porte di Vienna fino a Baghdad.

Un vicenda che ha date precise: il 1909, anno in cui a Istanbul  il sultano Hamid II° viene deposto da un gruppo di oppositori noti col nome di giovani turchi. Il 1914, quando l'impero entra al fianco della Germania nella prima guerra mondiale. E infine il 1923, quando la capitale della nuova Turchia viene spostata da Istanbul ad Ankara per volere del nuovo leader Mustapha Kemal. Quindici anni durante i quali un mondo con radici salde in un terreno secolare viene stravolto.

 

Ottomani: la fine di un impero
con Ernesto Galli della Loggia
di Cosimo Calamini
 

Vedi le altre puntate

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo