Seguici    
Accedi
 

Paul Klee e Vasilij Kandinskij: il concetto di pittura

L’opera totale cui tendevano le sperimentazioni della Bauhaus non poteva prescindere dalla pittura. Lo attesta la presenza in quel progetto di pittori come Georg Muche (Querfurt 1895 - Lindau 1987) e Lyonel Feininger (New York 1871- ivi 1956) e gli apporti concettuali di Paul Klee (Munchenbuchsee, Berna, 1879-Muralto, Locarno, 1940) e Vasilij Kandinskij (Mosca 1866- Neuilly sur Seine, Parigi, 1944).
Attraverso le immagini di opere, la lettura di scritti dello stesso Klee e di passi di una delle lezioni di Kandinskij, l’unità affronta il tema del progressivo processo di astrazione nella rappresentazione figurativa, esito necessario della nuova poetica su cui convergono i due artisti. Esiste una libertà creatrice individuale giacché, come affermò Klee, “il reale è un esempio isolato, esistono altre verità”.

Vedi le altre puntate