Seguici    
Accedi
 

Piersandro Pallavicini: chimici a convegno

Raccontato in prima persona da un professore universitario, La chimica della bellezza di Piersandro Pallavicini (Feltrinelli) è il resoconto di uno stralunato viaggio e di un ancora più stralunato convegno di chimici. Massimo Galbiati viene chiamato dal famoso Virginio de Raitner, 104 anni, a guidare la Jaguar coupé di questo (e a spupazzarsi il cane bassotto) fino a Locarno e non osa sottrarsi al compito anche se non sa cosa lo aspetta. La chimica della bellezza affronta in modo umoristico argomenti molto seri come la passione per la chimica (e il desiderio di fare piazza pulita dei luoghi comuni su questa materia), la corruzione nei concorsi universitari, la fuga dei ragazzi dotati all’estero, il fascino della scienza.

Abbiamo incontrato Piersandro Pallavicini a Milano a Tempo di libri e abbiamo parlato con lui di tema e tono di questo romanzo.

 

Piersandro Pallavicini è nato a Vigevano nel 1962. È docente all’Università di Pavia, dove svolge ricerche nel campo della nanochimica inorganica. Con Feltrinelli ha pubblicato i romanzi Madre nostra che sarai nei cieli (2002), Atomico dandy (2005), African inferno (2009), Romanzo per signora (2012), Una commedia italiana (2014), La chimica della bellezza (2016) e, nella collana digitale Zoom, London Angel (2012), Racconti per signora (2013) e Dalle parti di Arenzano (2014). Collabora con “TuttoLibri”, supplemento culturale de “La Stampa”.

Vedi le altre puntate