Seguici    
Accedi
 

Rose bianche su sfondo nero. I bambini di Bullenhuser Damm

Nell'universo tragico della Shoah, le storie dei bambini colpiscono provocando un dolore unico. Tra le tante storie di esili vite spezzate, il documentario Rose bianche su sfondo nero di Gianluca Miligi, racconta l'incredibile vicenda dei “20 bambini di Bullenhuser Damm”, fino a qualche anno fa poco conosciuta in Italia, ma che rappresenta una delle più terribili manifestazioni dell’insensatezza della politica nazista di eliminazione del popolo ebraico. 
20 bambini presi in ogni parte d’Europa, di età compresa tra i 5 e i 12 anni,  accomunati solo dal fatto di essere ebrei, compiono un viaggio terrificante.
La prima tappa è Auschwitz-Birkenau, dove tutti saranno deportati: qui i loro destini si incrociano nella terribile selezione operata dal dottor Josef Mengele: l'angelo della morte ha bisogno di 10 maschi e 10 femmine. "Chi vuole vedere la mamma faccia un passo avanti" è la crudele frase pronunciata per convincere i bambini a “offrirsi”.

Vedi le altre puntate