Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Si può afferrare la materia oscura?

Al momento no, ma ci stiamo provando.

E’ il racconto di Riccardo Cerulli che ci fa viaggiare negli interstizi più “oscuri” della materia, la materia oscura appunto, una materia che non emette o assorbe radiazioni.

Quello che riusciamo a vedere ad occhio nudo o con potenti telescopi è infatti solo una parte dell’Universo, il resto c’è ma non si vede.

Come un investigatore sulla scena del crimine che deve risalire all’identikit del colpevole a partire da tracce e indizi, Riccardo Cerulli - e i fisici che come lui lavorano nei laboratori nazionali del Gran Sasso dell’Infn, a 1400 metri di profondità - cerca col suo lavoro di dare un volto alla maggior componente di materia dell’Universo.

Della materia oscura si è capito che esiste, ma ancora non si sa molto, per questo nei laboratori nazionali del Gran Sasso dell’Infn sono in corso diversi esperimenti per studiarla, con l'obiettivo di arrivare a risolvere tutti i misteri che la circondano.

Vedi le altre puntate

RVM Nautilus

Talks

Nautilus Plus

Talks

Nautilus Plus

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo