Seguici    
Accedi
 

Silvia Dada. Dio, metafora delle metafore

Dio, metafora delle metafore. L’idea di Dio in Levinas dalla metafora alla traccia è il titolo dell’intervento di Silvia Dada alla X Edizione 2018 della Scuola estiva internazionale di alta formazione filosofica (International summer school of higher education in philosophy, École d’été internationale en philosophie) “Metafore: figure dell'alterità”, fondata da Elio Matassi - Castelsardo (Sassari).

Sebbene non si trovino opere dedicate al tema della metafora, Emmanuel Levinas ha ampiamente riflettuto su questa nozione, come dimostrano i numerosi appunti inediti su questo tema sia la conferenza del 1962, intitolata La Metafora, recentemente pubblicati. Nel periodo successivo a Totalità e Infinito, Levinas sembra cercare proprio in essa una nuova modalità per superare il linguaggio apofantico dell’ontologia, per esprimere la trascendenza dell’etica. Se la relazione con l’altro uomo è metaforica, anche Dio, che si pone al suo apice, è descritto come “Metafora delle metafore”. Leggiamo infatti che “Dio è la metafora stessa del linguaggio- il fatto di un pensiero che si alza al di sopra di se medesimo”. Partendo da questo riferimento che congiunge la riflessione sulla divinità e quella sulla metafora, in questo intervento ci proponiamo di porre in relazione queste riflessioni levinasiane sul tema della metafora con le nozioni, elaborate nello stesso periodo, di traccia, enigma e illeità, utilizzate anch’esse dall’autore per parlare di Dio. Sosterremo che questi tre concetti assumono centralità nel discorso levinasiano su Dio partendo proprio da quello di metafora, attraverso un percorso di progressiva radicalizzazione dell’idea di divinità.

Silvia Dadà è Phd Student al Dottorato dell’Università di Pisa e Firenze (curriculum di Etica, Politica e Religioni). Si è laureata presso l’Università di Pisa con una tesi sul concetto di impersonale nella filosofia di Emmanuel Levinas, sotto la direzione del Prof. Adriano Fabris. I suoi interessi si concentrano sulla filosofia francese contemporanea, in particolare sul pensiero di Emmanuel Levinas, Jacques Derrida e Jean-Luc Nancy. Pubblicazioni: L'umano come categoria. Levinas e la critica all'idea di persona. In "Quaderni di Inschibboleth", n. 7, pp. 39-54. (ISSN: 2279-9303); Dire e disdire Dio: tangenza di senso e non senso nel discorso levinasiano. In "Filosofia e Teologia", vol. 3, 2017, pp.476- 488. (ISSN: 1824-49623); L' oscurità del reale. Levinas poeta dell'il y a. in "Bollettino filosofico", n.32, (2017), pp. 232-254. (ISSN: 1593-7178); Dall'«il y a» all'«illeità»: strade dell'impersonale in Emmanuel Levinas. in "Dialegesthai. Rivista telematica di filosofia", anno 18 (2016).

Vedi le altre puntate