Seguici    
Accedi
 

Speciale giornata della memoria (2a parte) - La storia di Vera

Il racconto che ci fa Vera Michelin Salamon è rappresentativo di quanto accadde in Italia durante l'occupazione nazista. Vera è una delle tante giovani che rendendosi conto di vivere in un mondo inconciliabile, si schierarono per la libertà e pagavano duramente il loro impegno con il carcere, la deportazione e la morte. Roma 1944 è sotto la durissima occupazione nazista.

Vera ha 20 anni e insieme a sua cugina Enrica vengono arrestate e accusate di aver distribuito volantini anti occupazione. Vera viene presa anche perché il suo cognome viene definito di evidenti "origine ebraiche" ma la sua origine e' valdese. Vengono condannate a tre anni e deportate, prima nel campo di concentramento di Dachau e poi nel carcere duro di Achach dove vennero liberate dalle truppe americane.

Vera ci racconta le atrocità viste e vissute e che forse lei e sua cugina si sono salvate dalla morte perché giovani e possono lavorare duramente. Ma anche perché avevano una gran voglia di "vivere libere".

Vedi le altre puntate

Le testimonianze

Speciale giornata della memoria (2a parte) - La storia di Vera

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo