Seguici    
Accedi
 

Terza Pagina - La Giornata della Memoria (parte 1)

Quel 27 gennaio del 1945 i cancelli di Auschwitz si aprirono alle truppe dell’Armata Rossa, mostrando al mondo l’orrore dei campi di concentramento. È il Giorno della Memoria il 27 gennaio, è il giorno in cui non fu più possibile non guardare in faccia la Shoah. Ed è dedicata alla memoria, a come viene raccontata la Shoah dalla letteratura, al dibattito tuttora in corso su come affrontare questi temi e, soprattutto, al mondo, nuovo, con cui coinvolgere le giovani generazioni, la nuova puntata di Terza Pagina, il programma settimanale di Rai Educational che si occupa di illustrazione, lettura e commento delle principali pagine culturali della stampa italiana. Condotta dal giornalista Paolo Fallai, del Corriere della Sera, la puntata di sabato 25 dicembre, alle 9 e in replica ogni 4 ore, su Rai Scuola, Digitale terrestre e TivùSat e domenica 26 dicembre alle 11 sempre su Rai scuola (in replica ogni quattro ore) e poi su Rai 1 e lunedì e martedì alle 2 – vede come ospiti in studio Aldo Cazzullo, giornalista e scrittore, e Elvira Di Cave, assessore alla Memoria della Comunità ebraica di Roma. Maria Agostinelli ci aiuta invece a esplorare la vasta rete di internet, i blog e il mondo dei social media. “Terza Pagina” affronta il tema del rapporto tra memoria e letteratura, facendo sentire le parole di Edith Bruck, sopravvissuta ai campi di sterminio e scrittrice; ha raccontato la sua esperienza nel suo “Signora Auschwitz” nel 1999. E un piccolo approfondimento anche del documentario di RAI scuola da Auschwitz di Giancarlo Russo e Giancarlo Ronchi. Come di consueto, poi, gli “spunti critici”: una giovane violinista ha trovato un modo per celebrare questa giornata. Ce ne parla, nel nostro Punto critico, Valerio Cappelli. E nello spazio dedicato ai social e ai temi discussi sulla Rete, “Terza Pagina” segnala una iniziativa del Corriere della Sera.it che, per il Giorno della Memoria, ha realizzato un docuweb su una storia straordinaria, “La Storia di Vera, dalla Shoah ai desaparecidos”. Un film per il Web, un film – dice la protagonista – su  un viaggio, voglio che si sappia che è un film sul viaggio e non sulla viaggiatrice”. Vera Vigevani Jarach, ebrea italiana che vive in Argentina, aveva un desiderio. Il «Corriere della Sera» l’ha aiutata a realizzarlo. E nell’articolo firmato da Antonio Ferrari e Alessia Rastelli, autori dei testi del docuweb con il regista Marco Bechis, raccontano la storia di Vera. “Questa donna di ottantacinque anni – scrivono – giornalista per quattro decenni all’ufficio dell’«Ansa» di Buenos Aires, ha attraversato, nel Novecento, due tragedie che l’hanno segnata per sempre: ha perso il nonno materno, Ettore Felice Camerino, mandato al gas ad Auschwitz dagli aguzzini nazisti; e ha perso la figlia Franca, di diciotto anni, sequestrata, torturata e gettata in mare (viva) da un aereo della morte del dittatore Videla. «Non ho tombe sulle quali piangere. Mio nonno è diventato il fumo di un camino, mia figlia riposa in fondo al mare», racconta Vera, che si definisce «militante della memoria”. Il docuweb in sei puntate ha preceduto e accompagnato la ricorrenza del 27 gennaio con una puntata al giorno. Il progetto è stato molto discusso anche sui social, da Twitter a Facebook, creando un intenso dibattito. “Terza Pagina” fa una pausa in questo racconto sulla memoria per proporre uno dei più importanti attori italiani, Paolo Bonacelli che parla del suo ultimo spettacolo teatrale, La Brocca rotta di Kleist. La puntata si chiude come di consueto con una ricognizione dei siti e dei blog che, in Rete, fanno cultura. Ma prima arrivano i consigli di lettura, l’agenda degli appuntamenti culturali da seguire nei prossimi giorni, e la rubrica “Cosa leggeremo” affidata questa settimana a Stefania Scateni, responsabile delle pagine Cultura dell’Unità. Il programma in onda su Rai Scuola e la domenica su Rai1, può essere rivisto dal lunedì anche sul portale internet di Rai Scuola, che ospita le anticipazioni dei contributi video curati dal regista Umberto Contasta.

Scrivete a Terza Pagina all’indirizzo: terzapagina@rai.it.