Seguici    
Accedi
 

Terza Pagina Spot: Lorenzo Mattotti

 

Intervista a uno dei più importanti illustratori italiani: Lorenzo Mattotti. L'artista presenta la bella edizione da lui disegnata de "Le avventure di Huckleberry Finn" curata da Orecchio Acerbo e Coconino Press (gruppo Fandango) con i testi di Antonio Tettamanti tratti dall'originale di Mark Twain.

Dichiara lui stesso: "Sapevo che Huckleberry Finn era considerato il primo romanzo americano moderno, sia per la struttura on the road sia per la lingua diretta, parlata. Cominciai a leggerlo e lo amai immediatamente perché ci ritrovavo quello spirito di evasione e di libertà, quella ricerca di un vivere che rifugge le convenzioni sociali. Ed era quello che mi piaceva degli scrittori della beat generation, di Kerouac in particolare. Iniziai a documentarmi sull'America povera, contadina, fatta di fango e acqua. Ciò che amavo della storia era la dimensione del viaggio, i rarissimi cavalli, e la presenza del fiume. Raccolsi numerosi libri sui battelli del Mississippi. Ero affascinato dall'atmosfera del western, con i cowboy, con i pistoleri - adoravo quelli dai grandi baffi, dai cappelli a punta, pelosi, grotteschi come quelli di Robert Altman e completamente diversi da quelli di John Wayne. Tutto questo è servito per Huckleberry Finn, e anche se alcuni dei personaggi non sono poi entrati nel fumetto, ho voluto tuttavia gli facessero compagnia nel libro. È un libro importante per me, una tappa della mia carriera".

 

Vedi le altre puntate

Libreria di TP

Blog

Libreria di TP

Blog

Spot Libri

Terza Pagina Spot: Lorenzo Mattotti

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo