Seguici    
Accedi
 

Tutti a scuola 2017: il discorso del Presidente Sergio Mattarella

Durante Tutti a scuola, la cerimonia di inaugurazione dell'anno scolastico 2016-2017 che si è tenuta presso l'Istituto Luigi Pirendello di Taranto il 18 settembre 2017, il discorso conclusivo del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Il discorso del Presidente si apre con i saluti ai cittadini e agli studenti, con un pensiero particolare alle regioni italiane colpite dal terremoto, e al grande sforzo profuso da tutti per garantire la continuità scolastica nonostante le difficoltà della ricostruzione. Il Presidente parla quindi dello "spirito che deve contrassegnare le nostre comunità scolastiche, uno spirito di vera collaborazione, unito all'entusiasmo e all'orgoglio di svolgere un compito prezioso, delicato e fondamentale, quello di educare e formare la nuova generazione di italiani, i giovani cittadini della Repubblica". Segue poi una riflessione sul senso civico, con riferimento agli atti vandalici subìti dall'Istituto Luigi Pirandello che ospita la cerimonia: “Chi distrugge le scuole, chi compie atti di vandalismo nelle aule, chi sottrae strumenti didattici, provoca una grave ferita: non soltanto, e stupidamente, a se stesso ma a tutti voi studenti. Quando si danneggia una scuola, viene ferita, in realtà, l’intera comunità nazionale”. E ancora, sulla cruciale importanza dell’istituzione scolastica: “La scuola è sempre segno di speranza” e ha bisogno di un confronto che: “metta al centro gli studenti, il loro futuro, la loro capacità di integrarsi nel mondo del lavoro e nella comunità civile”.

Introduce il Presidente Sergio Mattarella Teresa Mannino.

Vedi le altre puntate