Seguici    
Accedi
 

"Un decreto in agrodolce"

"Benvenga il decreto che apre le porte ai precari e aumenta la base stabile degli insegnanti di sostegno." Salvatore Intravaia, docente di scuola media superiore e giornalista, commenta il nuovo decreto sulla scuola sottolineandone i diversi aspetti positivi, ma rilevando anche una perdurante distanza fra gli artefici dei provvedimenti e la scuola nella sua complessità. "E' un decreto in agrodolce, perché impone una serie di attività sulla pelle degli insegnanti", sostiene Intravaia, che esorta il ministero dell'Istruzione ad avviare un dialogo costruttivo per l'adozione di misure condivise con il corpo docente.

Vedi le altre puntate