Seguici    
Accedi
 

Una "Cappella Sistina" della street - art dedicata a Pasolini

Il servizio è stato realizzato da RAI ARTE nel 2015.

 

L' hanno già definita la "Cappella Sistina" della street - art, si tratta di un murales che ricopre una superficie di 11 x 8 metri, e raffigura gli ultimi istanti di vita di Pier Paolo Pasolini e che è stato realizzato nel quartiere della periferia romana di Torpignattara, quartiere che il poeta romano frequentava ed in cui molti ancora lo ricordano.  

L'autore è Nicola Verlato, artista veronese trasferitosi ormai da un decennio a Los Angeles, che ha dipinto un Pasolini che cade verso il basso, sua madre che gli insegna a scrivere quando è ancora un bambino, con accanto il sommo Petrarca e un Ezra Pound nudo che li osserva, mentre in alto si riconoscono Pino Pelosi, un carabiniere e dei giornalisti. Lo stile è classico, di forte impatto visiivo, dai tratti michelangioleschi in una composizione classicista, quasi da pala d'altare.

In questa intervista Davide Vecchiato, ideatore e curatore del progetto, ci spiega il murales in tutti i suoi particolari, ci racconta alcuni episodi divertenti e significativi legati alla sua realizzazione e accenna ad Hostia, uno sviluppo più articolato dell'idea iniziale che prevede una mostra, un mausoleo virtuale da realizzarsi all' idroscalo di Ostia e una sinfonia musicale, tutte dedicate al grande intellettuale friulano. 

 

 

Vedi le altre puntate