Seguici    
Accedi
 

Una Storia Sbagliata

La madre di Anna è allarmata perché sua figlia va male a scuola e da qualche tempo non è più la stessa di sempre. Dagli incontri di Anna con il dottore   emerge uno stato di depressione non preoccupante perché  comune in quella fascia di età compresa tra i 14 e i 16 anni. Ma, come un fulmine a ciel sereno, Anna tenta il suicidio,  assumendo  una massiccia dose di farmaci.  La madre di Anna, casualmente, durante un incontro con il dottore   gli rivela  che anche  un suo zio, a cui era stato diagnosticato un disturbo bipolare, aveva tentato il suicidio.  Questo fatto diventa un elemento  determinante  nel riconsiderare la prima diagnosi: l’anamnesi era sbagliata.

Vedi le altre puntate

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo