Seguici    
Accedi
 

Via dalla campagna: un esodo italiano

Un viaggio nell’Italia degli anni ‘50 e ‘60 per capire l’altra faccia del miracolo economico che ha reso il Paese una nazione moderna e industriale. Sotto la spinta delle grandi trasformazioni di quegli anni, infatti, si consuma anche la fine del mondo contadino e povero. Un mondo che, per secoli, aveva caratterizzato l’Italia. Nel 1950 viene approvata la legge per la Riforma agraria che introduce una serie di cambiamenti nell’agricoltura e in soli dieci anni, dal 1954 al 1964, gli occupati nel settore  passano dal 40% al 25% del totale degli attivi, scendendo da 8 a 5 milioni. Un trasformazione epocale che il censimento del 1971 certifica con uno straordinario incremento della popolazione che vive nei centri abitati. Ospite in studio di Massimo Bernardini la professoressa Silvia Salvatici.

 

Via dalla campagna: un esodo italiano
con Silvia Salvatici
di Fabio Bottiglione

Vedi le altre puntate

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo