Seguici    
Accedi
 

Zettel Debate. Puntata 1: Chador

Muzzarelli: a capo coperto

Maria Giuseppina Muzzarelli - autrice, tra le altre cose, del saggio "A capo coperto. Storie di donne e di veli" - illustra come la tradizione del capo coperto delle donne appartenga a tutta l'area mediterranea e affondi nella storia. Anche la tradizione cristiana - forte delle indicazioni di san Paolo - implicava una subordinazione della donna all'uomo che contemplava la copertura del capo femminile. Le donne, nei secoli, hanno fatto proprio questo obbligo trasformando un'imposizione - il velo - in un accessorio di moda, dando un significato estetico a quel che rappresentava una discriminazione di genere. Non è detto, comunque, che l'emancipazione femminile debba per forza passare per lo spogliarsi, così come non è detto che si debba accettare indiscriminatamente il velo. Esiste, forse, una terza via per la liberazione delle donne.

Extra

Muzzarelli: a capo coperto

I dibattiti in classe

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo