Seguici    
Accedi
 

Terza Pagina - pt 15

Le cinque notizie scelte questa settimana da Terza Pagina sono:
 
V. La rivoluzione del "gender". La prestigiosa rivista americana National Geographic ha dedicato il numero speciale di gennaio all'identità di genere con il titolo “Gender. La rivoluzione. Come cambiano le identità di genere”. Grande scalpore ha suscitato la copertina che ritrae (ma solo sull'edizione riservata agli abbonati) Avery Jackson, una bambina transgender di 9 anni. Il tema tuttavia è affrontato senza alcun sensazionalismo, ma anzi passando in disamina ogni aspetto scientifico, biologico, sociale e culturale. Il tutto completato da un ricco glossario che chiarisce il significato di molte parole inerenti all'identità di genere, parole che spesso non sono conosciute o non sono interpretate correttamente.
 
IV. Carnevale che passione. Il Carnevale è la festa del mascheramento, degli scherzi, dell'euforia, è il periodo di assoluta libertà prima dei rigori della Quaresima. Tradizionalmente durante il Carnevale tutto può essere sovvertito: il povero fa finta di essere ricco e viceversa, l'uomo e la donna si scambiavano i ruoli, la sfrenatezza prende il posto del controllo sociale. Il tutto riassunto in un unico elemento liberatorio: la maschera, ossia la possibilità di indossare panni non nostri, anche solo per un giorno.
Dall'archivio delle teche Rai Franco Zeffirelli e Eduardo De Filippo ragionano sulla maschera di Pulcinella.
 
III. Tahar Ben Jelloun: "Il terrorismo spiegato ai nostri figli". Questo il titolo dell'ultimo libro dello scrittore marocchino: non un romanzo, ma un saggio che fa il paio con “Il razzismo spiegato a mia figlia”, uscito quasi 20 anni fa. Una scelta di campo ben precisa, quella di rivolgersi alle generazioni più giovani, non tanto e non solo per un qualche scopo educativo, ma soprattutto per spiegare con il linguaggio a loro congeniale alcuni dei temi più oscuri e drammatici della storia recente. Ben Jelloun opera poi con forza una distinzione che a molti sembra molto difficile fare: quella tra terrorismo e Islam. Bisogna recuperare la ragione e capire che sono due cose diverse - ci dice -, bisogna  non diventare vittime della paura fino a creare una nuova contrapposizione tra Occidente e Islam.
Un'intervista all'autore tratta dall'archivio delle teche Rai.
 
II. Adriano, imperatore pop. 1900 anni fa, nel 117 d.C., iniziava il regno di Publio Elio Traiano Adriano, noto semplicemente come Adriano. Stratega eccezionale, economista, cacciatore, architetto, filosofo, medico, poeta, cantante e perfino ballerino, è uno degli imperatori più presenti nella memoria collettiva grazie all'immortale ritratto che ne fece la scrittrice Marguerite Yourcenar nel suo “Memorie di Adriano” e per il lascito di opere  architettoniche che sopravvivono ancora oggi, come la splendida Villa Adriana a Tivoli, la Mole Adriana a Roma (meglio nota come Castel Sant'Angelo) o il Vallo di Adriano, il celebre limes romano usato per segnare il confine tra Scozia e Inghilterra. Uno dei primi politici della storia a immaginare e favorire "l'economia del sapere".
 
I. Il rogo di Giordano Bruno. Filosofo, scrittore e drammaturgo (forse conobbe Shakespeare, forse fu spia alla corte di Elisabetta I); formatosi nell'ordine dei domenicani (che abbandonò nel 1576 tornando a farsi chiamare col suo nome di battesimo, Filippo); inquieto e cosmopolita (visse in Francia, Inghilterra, Germania e Svizzera), Giordano Bruno continua a sopravvivere nel mito del martirio (ogni 17 gennaio viene ricordato a Campo de' Fiori a Roma il rogo a cui fu condannato per eresia nel 1600) e nella strenua difesa della libertà di pensiero contro ogni costrizione e dogma. Un uomo del Rinascimento già proiettato verso il Secolo dei Lumi. Un libero pensatore e un visionario che ci scuote e ci emoziona ancora oggi.
 
A commentare le notizie in studio insieme ad Armando Massarenti, responsabile della “Domenica” del Sole 24 Ore, ci sarà Giacomo Marramao, docente di  “Filosofia teoretica” e “Filosofia politica” all'Università di Roma Tre.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo