Seguici    
Accedi
 

Zettel.3 - Filosofia in movimento - Follia

La follia è notoriamente un male, qualcosa di negativo, di brutto, tuttavia uno dei più grandi libri del pensiero occidentale ne tesse un encomio: Elogio della follia, pubblicato nel 1511. L’idea forte di Erasmo da Rotterdam riprende l’immaginario del tempo nel bisogno di uscire da una visione centralissima, organica del mondo, di comprendere in che modo le cose che tradizionalmente vengono viste negativamente possano essere interpretate positivamente. Erasmo coglie un dato psicologico vero: la follia può anche portare alla felicità, anche «allegrare» gli Dei e gli uomini. Follia è però anche, delirio, mostruosità, irrazionalità, qualcosa che sfugge al potere della ragione. Nella puntata di Zettel.3 Maurizio Ferraris e i nostri ospiti ci accompagneranno nei poli bifronti e antinomici della follia.  

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo