Seguici    
Accedi
 

Ō: Musica Danza Arte a settembre alle Terme di Diocleziano

Musica, danza, arte alle Terme di Diocleziano dal 14 settembre al 16 dicembre 2018: s'intitola Ō il progetto che vedrà più di quaranta artisti internazionali esibirsi in questo fantastico scenario romano ogni sera da settembre a ottobre e sei domeniche mattina tra ottobre e dicembre al Planetario. A promuovere l'iniziativa è il Museo Nazionale Romano, diretto da Daniela Porro; il palinsesto è prodotto da Electa con la direzione artistica di Cristiano Leone. Nel calendario di Ō concerti di tutti i generi musicali e performances di danza contemporanea per le sere a ingresso gratuito, che magnificheranno le Grandi Aule delle antiche Terme romane e i chiostri rinascimentali, là dove si cercava benessere e accrescimento dello spirito. Le domeniche incontri e performance sveleranno i segreti della creazione tra moda, design e architettura nello spazio del Planetario. Anche questi appuntamenti sono a ingresso gratuito fino a esaurimento posti. Ampio e diversificato, il programma di Ō è concepito come un’erranza artistica che attraverserà tutti gli spazi del monumento, esaltando simbolicamente la funzione originaria: il passaggio dal caldo al freddo.

In concomitanza con Ō, il 28 settembre apre al pubblico una mostra su uno dei momenti più rivoluzionari della storia dell’arte: l’influenza del primitivismo nella scultura del Novecento. “Je suis l’autre. Giacometti, Picasso e gli altri”, a cura di Francesco Paolo Campione con Maria Grazia Messina, si pone in continuità con la programmazione delle scorse stagioni. Il Museo Nazionale Romano persegue la promozione di grandi rassegne di arte moderna e contemporanea nelle maestose Grandi Aule delle Terme, in collaborazione con prestigiosi musei stranieri. È questa la volta del Museo delle Culture di Lugano.

Il 9 luglio 2018 si è tenuta alle Terme di Diocleziano la conferenza stampa di presentazione del Festival. Abbiamo raccolto gli interventi di Daniela Porro, Direttore del Museo Nazionale Romano; Antonio Lampis, Direttore Generale Musei; Cristiano Leone, direttore artistico della Rassegna e Gianluca Vacca, Sottosegretario ai Beni e alle Attività culturali. Con una performance della danzatrice e coreografa belga Lizbeth Gruwez.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo