Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

A Duino la Festa della Letteratura e della Poesia

 A Duino la Festa della Letteratura e della Poesia
scarica il pdf dell'articolo scarica il pdf

Sarà il Castello di Duino, uno dei luoghi della poesia per eccellenza, celebrato da Rilke nelle sue famose “Elegie Duinesi”, a ospitare le premiazioni dell’XI edizione del Concorso Internazionale di Poesia e Teatro Castello di Duino, uno dei più prestigiosi premi letterari rivolti ai giovani di tutto il mondo, patrocinato dall’UNESCO.  

Inserito nella più ampia Festa della Letteratura e della Poesia, in calendario dal 17 al 22 marzo prossimi tra Duino e Trieste, dai suoi esordi ad oggi il Concorso, riservato ai poeti fino ai 30 anni di età, ha coinvolto ben 11000 giovani autori provenienti da 90 Paesi e un pubblico sempre più numeroso e appassionato. Nell'edizione di quest'anno a cimentarsi, ognuno nella propria madrelingua, con il tema del “viaggio”, reale o immaginario, metafora della vita ma anche concreto momento di trasformazione, sono stati ben 900 giovani autori, provenienti da ogni angolo del globo: dall’Argentina alla Nigeria, dall’Iraq al Pakistan, dallo Sri Lanka a Cuba, oltre a moltissimi poeti europei. A valutare le poesie nella lingua madre degli autori una giuria composta da critici letterari, poeti e docenti universitari di letterature comparate, che, come non accadeva da anni,ha assegnato la prestigiosa medaglia del Presidente della Repubblica a una giovane autrice italiana, Michela Pusterla.Il primo premio è andato invece alla slovena Klara Katarina Rupert, seguita, sul secondo gradino del podio, dal giovane poeta brasiliano Antonio Pedro Faro. Ex aequo per il terzo posto, attribuito alla rumena Victorita Tudore alla polacca Agnieszka Żądło Jadczak.

La cerimonia di premiazione del Concorso, promosso dall'Associazione Poesia e Solidarietà, sarà la degna conclusione della Festa della Letteratura e della Poesia, una sei giorni d’incontri letterari, reading, workshop, spettacoli teatrali e musicali, che richiamerà anche quest’anno a Trieste autori di tutto il mondo. A discutere con questi giovani poeti arriveranno a Trieste la scrittrice e poetessa Michela Monferrini, past winner del Concorso e finalista del Premio Calvino 2012 con il romanzo d'esordio, pubblicato nel 2014 da Mondadori, “Chiamami anche se è notte”. Insieme a lei la scrittrice ed editor Federica Manzon, autrice di “Di fama e di sventura” (2011, Mondadori, premio Rapallo Carige 2011 e Premio Selezione Campiello 2011) e Simone Marcuzzi, il cui ultimo romanzo, “Dove si va da qui”, è uscito a settembre 2014 per Fandango Libri. I tre saranno protagonisti di un incontro-confronto dedicato alle forme del romanzo contemporaneo e alla creazione dei suoi personaggi.

A testimonianza del forte impegno civile che caratterizza il Concorso Internazionale di Poesia “Castello di Duino” a ogni edizione i giovani vincitori offrono una parte del loro premio in solidarietà e, per volontà di Antonietta Risolo, titolare della Casa Editrice Ibiskos Risolo, anche il ricavato del libro che raccoglie le poesie dei vincitori va alla Fondazione Luchetta Ota D’Angelo Hrovatin, per i bambini vittime di guerra.

Anche quest’anno faranno da corollario alla premiazione molte iniziative: dal 17 al 22 marzo, passando per il 21 marzo, Giornata Mondiale della Poesia proclamata dall’Unesco, Duino e Trieste si trasformeranno in un grande laboratorio poetico-letterario.

In alto a destra è possibile scaricare il programma completo della manifestazione

Tags

Condividi questo articolo