Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Al Futura Festival di Civitanova Marche una mostra fotografica su don Milani

 Al Futura Festival di Civitanova Marche una mostra fotografica su don Milani

La figura di don Lorenzo Milani e l’esperienza didattica nella sua scuola a Barbiana, un piccolo paese del Mugello, in provincia di Firenze. E’ questo il filo conduttore della mostra “Barbiana e la scuola. La parola fa eguale”, che sarà visibile fino al 31 luglio, al Futura Festival di Civitanova Marche.


La mostra è una narrazione fotografica dedicata alla scuola di Barbiana, animata da don Lorenzo Milani e dalle decine di ragazzi e ragazze che la frequentarono tra il 1956 e il 1968, anno in cui si sciolse, dopo la morte del priore. La mostra, curata dalla ricercatrice Indire Pamela Giorgi e da Sandra Gesualdi, direttore scientifico della Fondazione Don Lorenzo Milani, racconta la storia di un nuovo modo di fare scuola, quella “costruita” da don Lorenzo Milani a Barbiana.

Le immagini, accompagnate dalle frasi del sacerdote, raccontano il vissuto della scuola e dei ragazzi, il luogo, i volti e le atmosfere che don Lorenzo Milani trovò in quel pezzo di mondo ai margini della società.

Si può quindi ripercorrere la vita del priore: la sua giovinezza, il seminario, l’arrivo a Barbiana, la nascita della scuola e i suoi sviluppi. Le immagini sono tratte dall’archivio della Fondazione, in prevalenza sono scatti realizzati da Agostino Ammannati (fotografo amatoriale e storico collaboratore della scuola di Barbiana), da vari altri visitatori e da fotografi professionisti dell’epoca.


L’Indire, in qualità di partner culturale di Futura Festival, sarà presente con i ricercatori dell’area innovazione e tecnologica per discutere sulle nuove forme di apprendimento e le metodologie didattiche innovative.

Gli interventi in programma sono i seguenti: giovedì 28 luglio, alle ore 19, allo Spazio Multimediale San Francesco, Andrea Benassi, ricercatore Indire area tecnologica, parlerà di “La realtà virtuale e futuro dell’apprendimento visivo (in replica venerdì 29 luglio ore 22).


Sempre lo stesso giorno, alle 21,30, allo Spazio Multimediale San Francesco, è prevista una tavola rotonda con Elisabetta Mughini, dirigente di ricerca e responsabile area innovazione Indire, la quale affronterà il tema “La ricreazione può attendere. Il valore delle relazione e delle emozioni nella costruzione degli ambienti di apprendimento”. Partecipano Paolo Masini, Emanuele Palagi e Saverio Tommasi.


Sabato 30 luglio, alle 18,30, al Chiostro di San Francesco, Giovanni Nulli, ricercatore Indire area innovazione organizzerà un “Laboratorio di robotica” (replica anche sabato 30 luglio alle 21,30, domenica 31 luglio alle 18.30 e 21.30).


Domenica 31 luglio, alle 19,30, Spazio multimediale San Francesco, Pamela Giorgi ricercatrice Indire parlerà di “Rivoluzionare la didattica tradizionale: l’esperienza di Don Milani”.
 

Tags

Condividi questo articolo