Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Altiero Spinelli: il manifesto di Ventotene

"È perfettamente esatto, e confermato da tutta l`esperienza storica, che il possibile non sarebbe raggiunto se nel mondo non si ritentasse sempre l`impossibile". A queste parole di Max Weber si ispirò il pensiero e l`opera di Altiero Spinelli (Roma, 1907-1986), che fece di tutta la sua vita una battaglia in favore della costruzione di una Europa politica a modello federale.
Questo video ripercorre la vita politica di Spinelli, il quale, dopo aver aderito al partito comunista di Antonio Gramsci, se ne allontanò rivendicando la necessità di affrancamento politico e di libertà di meditazione rispetto alle imposizioni del governo di Mosca.
Tuttavia, nel 1941 venne confinato insieme ad altri militanti antifascisti sull`isola di Ventotene, dove cominciò la sua vera storia politica. Qui infatti redasse, insieme a Ernesto Rossi, Eugenio Colorni e Ursula Hirschmann, il cosiddetto "Manifesto di Ventotene", con il quale gettò le fondamenta del movimento federalista europeo che aveva come scopo la creazione di un`Europa federale, libera e unita.
I risultati formidabili che il movimento federalista ottenne, contribuendo a creare il terreno culturale e politico che favorì il formarsi della prima comunità europea, sono la dimostrazione del valore e dell`attualità del pensiero di Altiero Spinelli.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo